fbpx

IC4HD intervista Guy Maisnik, JMBM Global Hospitality Group

Guy Maisnik JMBM

Guy Maisnik, partner e Vice Chair di JMBM Global Hospitality Group®, è un esperto di affari legali in ambito hospitality e finanza. Con la sua trentennale esperienza nel settore, ci restituisce un punto di vista non convenzionale sulla situazione del settore contract negli USA.

Qual è il suo punto di vista sul settore hospitality al momento?

Gli hotel dovranno considerare con maggiore attenzione gli aspetti che fanno sentire gli ospiti al sicuro. Credo che la consapevolezza del viaggiatore medio sia aumentata, e per alcuni anni sicurezza e pulizia saranno importanti per attrarre clienti.

 

Avete sviluppato uno specifico metodo di lavoro durante la pandemia?

La nostra capacità di lavoro da remoto è rimasta la stessa, ma abbiamo dovuto migliorare la qualità dei nostri sistemi. Fortunatamente la tecnologia ha supportato in questo, in particolare nel riuscire a mandare avanti il lavoro e a mantenere le relazioni esistenti. Di contro, non è l’ideale per creare nuovi rapporti; è difficile sostituire gli incontri di persona e i pranzi di lavoro. Ma ho molta fiducia nella tecnologia, e credo che saprà colmare anche questo divario.

 

Quali sono i trend particolarmente importanti nei progetti hospitality a seguito dell’emergenza Covid?

Credo che il settore dell’ospitalità abbia un futuro brillante. Le persone amano viaggiare, uscire dal proprio ambiente, vivere esperienze. Il desiderio di viaggiare sta subendo una frenata tremenda. Non appena le persone torneranno a percepire come sicuri i viaggi, l’industria vedrà un boom!

 

In che modo la pandemia ha impattato sul settore hospitality?

C’erano molti progetti nella pipeline prima dell’arrivo del Covid. Quelli che avevano solide basi da un punto di vista economico, sono andati avanti con l’intento di essere pronti ad accogliere la normalizzazione del settore turistico al momento dell’apertura. Purtroppo, però, stiamo lavorando anche su progetti che, presentando delle difficoltà già prima dell’emergenza, hanno visto aumentare le complicazioni e hanno subito drastiche modifiche. Proprio su questi ultimi vedo un’opportunità per designer e fornitori: la riconversione degli hotel in altre tipologie di strutture è un trend che vedo in grande crescita.

 

Se dovesse descrivere in 3 parole il fornitore ideale per il settore hospitality…

Competente, Serio, Affidabile. Mettiamo in contatto molti fornitori, architetti, contractor con i nostri clienti. Dopo oltre 35 anni nel settore, siamo in grado di intuire chi sarà in grado di portare a termine la commessa. Il nostro obiettivo è quello di aiutare i nostri clienti a ottenere risultati soddisfacenti; se riusciamo a indirizzarli verso i fornitori giusti, i loro progetti verranno portati a termine nel modo migliore.

 

Italian Contract 4 Hospitality Design, oltre a organizzare la partecipazione a Hospitality Design Expo+Conference Las Vegas, mette in contatto le aziende italiane con i professionisti del settore contract USA. Per leggere le altre interviste, seguite IC4HD interviews

You may also like