hospitality

Il settore Hospitality negli USA continua a crescere: tendenze 2023 e previsioni 2024

Cresce del 7% su base annua il totale dei progetti di costruzione e ristrutturazione alberghiera nel mercato statunitense. Il 62% dei progetti di nuove costruzioni alberghiere è relativo a progetti di fascia medio-alta e lusso. New York City si riconferma come il mercato USA con il maggior numero di nuove aperture di hotel.

Secondo il più recente “Construction Pipeline Trend Report” per gli Stati Uniti di Lodging Econometrics (LE), alla fine del terzo trimestre del 2023 il settore Hospitality continua a crescere a un ritmo moderato: il totale dei progetti di costruzione negli Stati Uniti ammonta a 5.704 progetti/672.676 camere, in crescita del 7% su base annua.

Gli analisti di LE riferiscono che il maggior numero di progetti negli Stati Uniti sono per hotel di fascia medio-alta, che rappresentano il 38% dei progetti per un totale di 2.149 progetti/209.895 stanze alla chiusura del terzo trimestre. Gli hotel di fascia alta contano invece 1.376 progetti/170.943 camere alla fine dello stesso trimestre. Insieme, gli hotel di fascia medio-alta e alta rappresentano il 62% di tutti i progetti e il 57% delle camere nel totale dei progetti di costruzione alberghiera negli Stati Uniti.

Nel corso del terzo trimestre 2023, negli Stati Uniti sono stati aperti 345 nuovi hotel con 41.115 camere e si prevede che altri 182 hotel/24.790 camere apriranno entro la fine dell’anno. Gli analisti di LE prevedono quindi per il 2023 l’apertura di un totale di 527 nuovi hotel con 65.905 camere, pari a un aumento dell’1,2% della nuova offerta alberghiera. Per il 2024 e 2025, gli analisti di LE prevedono un aumento delle nuove aperture di hotel dell’1,4% (+1,5% di camere). L’attività di ristrutturazione e conversione rimane forte negli Stati Uniti, dove nel terzo trimestre ha interessato 1.912 hotel/285.568 camere.

I mercati statunitensi dove si prevede che aprirà il maggior numero di nuovi hotel entro la fine del 2023 sono New York City, Atlanta, Detroit, Houston e Austin.

Negli ultimi tre anni, New York City ha aperto il maggior numero di hotel all’anno e si prevede che farà lo stesso fino alla fine del 2024. Mentre gli analisti di LE prevedono che per il 2025 Atlanta potrebbe conquistare il primato. Altro mercato che sta crescendo è Dallas, che registra il maggior numero di progetti in partenza nei prossimi 12 mesi ed è il mercato US con il maggior numero di progetti in fase di pianificazione iniziale alla fine del terzo trimestre 2023.

Per entrare in contatto con i più importanti studi d’architettura, catene alberghiere e buyers, da anni le aziende italiane sono presenti con Italian Contract 4HD nei principali eventi USA dedicati al contract e all’Hospitality.

Per maggiori informazioni, potete compilare il form qui a lato, oppure scrivere a contract@lanariassociates.com

    In osservanza del regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati (GDPR), dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy, ed acconsento alla memorizzazione ed il trattamento dei dati personali da parte di Lanari Associates. Vi informiamo che i dati personali sono richiesti, raccolti e trattati ai soli fini di poter dar seguito alla richiesta di maggiori informazioni e nei limiti previsti dalla relativa normativa.

    Hospitality Lo stato dell'Industria USA

    Hospitality – Lo stato dell’Industria USA

    Molti dei principali mercati e delle famose destinazioni turistiche degli Stati Uniti hanno visto un aumento significativo della domanda durante la prima metà dell’anno 2022. Sostenuti dal leisure e dal business travel anche a livello internazionale, questi mercati hanno registrato il più alto tasso di occupazione rispetto all’inizio del 2020. Incoraggiati dalla tendenza al rialzo nelle performance degli hotel, i proprietari (singoli e le catene), gli sviluppatori e gli investitori stanno portando avanti robusti piani di sviluppo per i prossimi anni.

    Lo confermano i dati. Lodging Econometrics (LE), che monitora costantemente il settore, ha pubblicato il suo Global Construction Pipeline Trend Report semestrale in cui emerge che alla fine del secondo trimestre sono gli USA il primo paese per numero di progetti con 5.220 progetti/621.268 stanze, quindi il 37% di progetti nella pipeline a livello globale.

    All’interno degli USA, i primi cinque mercati con le pipeline più corpose per la costruzione di hotel sono Dallas, con un conteggio record di 173 progetti/20.707 camere; seguono Atlanta, Los Angeles, New York, e Phoenix.
    Anche l’outlook per i prossimi 12 mesi rimane positivo: sempre secondo LE, sono previsti 2.009 progetti/232.163 stanze, in aumento entrambi i dati del 9%, per il 68% concentrati nei livelli alto e medio alto.

    top 5 markets with the largest hotel construction pipelines

    Per rimanere aggiornati sui trend dell’hospitality design è fondamentale rimanere in contatto con i professionisti del settore. Italian Contract 4HD da oltre 10 anni dialoga costantemente con gli operatori del settore, organizza la partecipazione delle aziende italiane alle più importanti fiere americane dell’hospitality design e le aiuta ad introdursi nel mercato statunitense.

    Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione, potete scrivere a contract@lanariassociates.com oppure compilare il form qui a lato

      In osservanza del regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati (GDPR), dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy, ed acconsento alla memorizzazione ed il trattamento dei dati personali da parte di Lanari Associates. Vi informiamo che i dati personali sono richiesti, raccolti e trattati ai soli fini di poter dar seguito alla richiesta di maggiori informazioni e nei limiti previsti dalla relativa normativa.